LOGIN
Logo di eERG

eERG è il gruppo di ricerca sull'efficienza negli usi finali dell'energia
attivo dal 1996 presso il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano

Loading

Feed RSS Allegati: Progetti - EnergyPlus Documenti allegati alla pagina Progetti - EnergyPlus (2):


Home > Progetti > EnergyPlus

Energy+

Risparmio energetico ed elettrodomestici per il freddo: un esempio di applicazione di un principio di sufficienza in un progetto per la promozione dell'efficienza energetica.

Logo EnergyplusPiù di un terzo dei consumi di energia elettrica in un'abitazione è dovuto all'utilizzo di frigoriferi e congelatori quando il riscaldamento degli ambienti e dell'acqua non avviene attraverso apparecchi elettrici. In funzione 24 ore su 24 e presenti in quasi tutte le abitazioni questi elettrodomestici sono responsabili di costi non indifferenti. Basti pensare che da uno studio condotto nel 1996 risulta che gli elettrodomestici per il freddo assorbono in Europa 108 miliardi di kWh, equivalenti al consumo annuale di elettricità da parte di Belgio e Portogallo.

Sostenuto dai finanziamenti della Commissione e di numerosi enti europei , energy+ ha preso il via nel gennaio del 1999 con l'intento di riunire rivenditori, acquirenti istituzionali e altri sostenitori desiderosi di fornire e promuovere frigoriferi e congelatori ad alta efficienza energetica. In poco più di 4 anni è riuscito a stimolare l'introduzione sul mercato europeo di circa 900 modelli che nel periodo 1999-2004 rappresentavano i frigoriferi e i congelatori più efficienti disponibili. Arcelik, Gorenje, Foron , Migros, Neckermann, Otto AB Electrolux, Antonio Merloni, Arcelik, Bosch-Siemens, Candy, Foron, Gorenje, Haier, IAR Siltal, Liebherr, Merloni, Miele, Migros, Neckermann, Otto, Quelle, Snaige, Vestfrost e Whirlpool sono stati i 19 produttori accreditati.

Il progetto ha rappresentato una delle prime iniziative intraprese a livello europeo per la promozione di un principio di sufficienza, oltre che di efficienza energetica. eERG, e in particolare il suo co-ordinatore Prof. Lorenzo Pagliano, ha infatti fatto sì che l'azione energy+ si rivolgesse ad apparecchi per il freddo energeticamente efficienti (e quindi caratterizzati da consumi elettrici per unità di volume nettamente inferiori agli standard di mercato) che allo stesso tempo non consumassero più di 280 kWh/anno a prescindere dalle loro dimensioni. Questa strategia consente di evitare che iniziative per la promozione dell'efficienza energetica si rivelino controproducenti stimolando la diffusione di soluzione di grosse dimensioni caratterizzati da elevati consumi complessivi e può essere facilmente replicata per altre soluzioni tecnologiche (lavatrici, lavastoviglie, automobili, televisori, involucri degli edifici, ecc.).


Gli ingredienti che hanno portato al buon esito dell'iniziativa sono stati le indicazioni univoche, obiettive e comprensibili a tutti i consumatori del mercato europeo, la verifica della veridicità dei dati pubblicati dai produttori, la pubblicazione semestrale delle liste dei modelli che soddisfano le specifiche energy+ e delle liste dei partecipanti sul sito www.energy-plus.org e loro diffusione in tutta Europa.

Finanziatori per la parte Italiana

Commissione Europea - Programma SAVE
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Direzione IAR

Contatto in Italia

info@eerg.it